Giacomo Colarusso

GIACOMO COLARUSSO: BATTERISTA, PERCUSSIONISTA, PROGRAMMATORE

Giacomo Colarusso, il nostro trascrittore per le parti di batteria.

Giacomo siede alla batteria da quando aveva 5 anni, un lungo percorso di studio per poi salire sui primi palchi all’età di 8. Ha iniziato suonando in banda per poi creare progetti propri che lo hanno portato a suonare nelle più grandi piazze italiane. Questo musicista ha lavorato in diverse formazioni: dal duo fino alle orchestre da ballo. Il suo lungo percorso di studio, tutt’ora attivo, lo ha portato a suonare in vari contesti di livello nazionale in veste di batterista ma anche a essere fondatore e ideatore di alcuni progetti musicali. Ha partecipato a contest batteristici di livello nazionale e ha preso parte a master class di batteristi molto noti come Alfredo Golino, Maxx Furian, Diego Corradin, Daniele Tedeschi e molti altri. La sua grande versatilità lo ha portato a lavorare in situazioni molto diverse tra di loro, dal blues all’ hard rock, dal pop al liscio. Le voci riguardanti la sua ecletticità e il suo credo artistico sono arrivate fino nel Regno Unito dove è stato notato e collabora come endorsement presso Collision Drumstick, il più grande marchio batteristico del Regno Unito. 

Giacomo Colarusso nel 2020 ha creato il gruppo Jukebox Dance Music con il quale suona nella più grandi piazze nazionali.

Da anni lavora nel mondo delle trascrizioni musicali per il sito Partiture.it, dove è stato il primo a trascrivere gli ultimi album dei più grandi artisti italiani: Vasco Rossi, Ligabue, Nomadi, ha trascritto inoltre le più note colonne sonore dei film come quelle della saga di Rocky e Fast and Furious. Negli ultimi anni ha lavorato a pieno regime su piattaforme online in qualità di trascrittore e programmatore ed ha dato inizio alla prima scuola di musica con sede online.

Contatti

Se volete contattare Giacomo per richiedere la sua consulenza e per commissionargli i lavori di cui avete bisogno, potete trovarlo su:

Altri link

Gli spartiti di batteria di Giacomo Colarusso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *